Skip to main content

Autore: admin9234

PrestaShop 8 novità

PrestaShop 8 è una versione di PrestaShop che offre una serie di nuove funzionalità e miglioramenti. La versione 8 è stata progettata per aiutare i negozi online a crescere e aumentare le loro vendite. Include una nuova interfaccia utente, una piattaforma di marketing più potente, una migliore gestione dei prodotti, una migliore gestione dei clienti e molto altro ancora. PrestaShop 8 offre anche una serie di nuove funzionalità che aiutano i negozi online a gestire meglio i loro prodotti, aumentare le loro vendite e a migliorare l’esperienza dei clienti.

Come sfruttare al meglio le nuove funzionalità di PrestaShop 8

PrestaShop 8 offre una vasta gamma di nuove funzionalità che possono aiutare i proprietari di negozi online a migliorare la loro esperienza di acquisto. Ecco alcuni modi in cui è possibile sfruttare al meglio le nuove funzionalità di PrestaShop 8:

1. Miglioramento dell’esperienza di navigazione: PrestaShop 8 offre una nuova interfaccia utente che rende più facile per i clienti navigare nel tuo negozio online. La nuova interfaccia è più intuitiva e offre una migliore esperienza di navigazione.

2. Miglioramento della sicurezza: PrestaShop 8 offre una maggiore sicurezza per i tuoi clienti. Include una nuova funzionalità di sicurezza che consente di proteggere i dati dei clienti e prevenire le frodi.

3. Miglioramento della personalizzazione: PrestaShop 8 offre una maggiore personalizzazione del tuo negozio online. È possibile personalizzare l’aspetto del tuo negozio online con temi e moduli. Inoltre, è possibile aggiungere nuove funzionalità al tuo negozio online con moduli aggiuntivi.

4. Miglioramento della gestione dei prodotti: PrestaShop 8 offre una migliore gestione dei prodotti. È possibile gestire facilmente i prodotti, le categorie e le varianti dei prodotti. Inoltre, è possibile aggiungere immagini, descrizioni e altre informazioni sui prodotti.

5. Miglioramento della gestione degli ordini: PrestaShop 8 offre una migliore gestione degli ordini. È possibile gestire facilmente gli ordini, le spedizioni e le fatture. Inoltre, è possibile monitorare le statistiche degli ordini e le informazioni sui clienti.

Queste sono solo alcune delle nuove funzionalità offerte da PrestaShop 8. Utilizzando queste funzionalità, è possibile migliorare l’esperienza di acquisto dei clienti e aumentare le vendite del tuo negozio online.

Come migliorare la tua esperienza di shopping online con PrestaShop 8

1. Utilizzare una connessione sicura: assicurarsi di utilizzare una connessione sicura quando si effettua un acquisto online con PrestaShop 8. Utilizzare una connessione protetta con una crittografia SSL (Secure Socket Layer) per garantire che i dati personali e finanziari siano protetti.

2. Utilizzare una password sicura: assicurarsi di utilizzare una password complessa e unica per ogni account PrestaShop 8. Evitare di utilizzare parole comuni o informazioni personali come la data di nascita o il nome.

3. Verificare le informazioni di pagamento: assicurarsi di verificare le informazioni di pagamento prima di effettuare un acquisto. Verificare che i dettagli della carta di credito o di debito siano corretti e che l’indirizzo di fatturazione sia aggiornato.

4. Utilizzare una carta di credito: quando si effettua un acquisto online con PrestaShop 8, è consigliabile utilizzare una carta di credito. Le carte di credito offrono una maggiore protezione rispetto alle carte di debito, in quanto offrono una protezione contro le frodi.

5. Leggere le politiche di reso: assicurarsi di leggere le politiche di reso prima di effettuare un acquisto. PrestaShop 8 offre una politica di reso standard, ma alcuni negozi possono avere politiche di reso più restrittive.

6. Utilizzare una valuta supportata: assicurarsi di utilizzare una valuta supportata da PrestaShop 8. Se si utilizza una valuta non supportata, l’acquisto potrebbe non essere completato o potrebbero essere addebitati costi aggiuntivi.

7. Controllare le spese di spedizione: assicurarsi di controllare le spese di spedizione prima di effettuare un acquisto. PrestaShop 8 offre una varietà di opzioni di spedizione, ma alcuni negozi possono avere tariffe di spedizione più elevate.

8. Utilizzare una carta regalo: se si desidera acquistare un regalo, è possibile utilizzare una carta regalo PrestaShop 8. Le carte regalo possono essere acquistate online e utilizzate per effettuare acquisti su qualsiasi negozio PrestaShop 8.

Come personalizzare la tua esperienza di shopping online con PrestaShop 8

Per personalizzare la tua esperienza di shopping online con PrestaShop 8, ci sono una serie di opzioni che puoi scegliere. In primo luogo, puoi personalizzare la tua pagina di accesso, scegliendo un tema che rifletta la tua attività e la tua identità. Puoi anche personalizzare la tua pagina di checkout, aggiungendo campi personalizzati come la scelta di una lingua o una sezione di commenti.

Inoltre, puoi personalizzare la tua pagina di prodotto, aggiungendo immagini, descrizioni e video per aiutare i tuoi clienti a prendere una decisione di acquisto. Puoi anche personalizzare la tua pagina di pagamento, scegliendo tra una vasta gamma di opzioni di pagamento, come carte di credito, PayPal e bonifici bancari.

Infine, puoi personalizzare la tua pagina di consegna, scegliendo tra una vasta gamma di opzioni di consegna, come corriere espresso, consegna a domicilio e ritiro presso un punto di ritiro.

In sintesi, PrestaShop 8 offre una vasta gamma di opzioni per personalizzare la tua esperienza di shopping online. Puoi scegliere tra una vasta gamma di temi, campi personalizzati, opzioni di pagamento e opzioni di consegna per creare un’esperienza di shopping online unica e personalizzata.

Come sfruttare le nuove funzionalità di marketing di PrestaShop 8

PrestaShop 8 offre una vasta gamma di nuove funzionalità di marketing che possono aiutare i commercianti a raggiungere più clienti e aumentare le vendite.

Le nuove funzionalità di marketing di PrestaShop 8 includono:

• Strumenti di promozione: PrestaShop 8 offre una serie di strumenti di promozione che consentono ai commercianti di creare campagne di marketing personalizzate. Questi strumenti consentono di creare coupon, sconti, offerte speciali e altro ancora.

• Funzionalità di remarketing: PrestaShop 8 offre una funzionalità di remarketing che consente ai commercianti di raggiungere i clienti che hanno visitato il loro sito Web in precedenza. Questa funzionalità consente di inviare annunci mirati ai clienti in base alle loro precedenti interazioni con il sito.

• Funzionalità di analisi: PrestaShop 8 offre una serie di strumenti di analisi che consentono ai commercianti di monitorare le prestazioni del loro sito Web. Questi strumenti consentono di monitorare le conversioni, le visite, le pagine viste e altro ancora.

• Funzionalità di gestione dei contenuti: PrestaShop 8 offre una serie di strumenti di gestione dei contenuti che consentono ai commercianti di creare contenuti di qualità per il loro sito Web. Questi strumenti consentono di creare pagine, blog, video e altro ancora.

In sintesi, PrestaShop 8 offre una vasta gamma di nuove funzionalità di marketing che possono aiutare i commercianti a raggiungere più clienti e aumentare le vendite. Queste funzionalità consentono di creare campagne di marketing personalizzate, raggiungere i clienti con annunci mirati, monitorare le prestazioni del sito Web e creare contenuti di qualità.

Come sfruttare le nuove funzionalità di gestione dei prodotti di PrestaShop 8

PrestaShop 8 offre una serie di nuove funzionalità di gestione dei prodotti che consentono ai negozi online di gestire in modo più efficiente i loro prodotti. Queste funzionalità includono la possibilità di creare e gestire più varianti di prodotto, come taglie, colori e dimensioni, e di gestire più immagini per ogni prodotto. Inoltre, è possibile aggiungere descrizioni più dettagliate ai prodotti, come caratteristiche, specifiche tecniche e informazioni sulla spedizione.

Inoltre, PrestaShop 8 offre una nuova funzionalità di gestione dei prezzi che consente ai negozi online di gestire in modo più efficiente i prezzi dei loro prodotti. È possibile impostare prezzi diversi per le varianti di prodotto, come taglie, colori e dimensioni, e impostare prezzi diversi per le diverse quantità acquistate. Inoltre, è possibile impostare prezzi diversi per i diversi gruppi di clienti, come clienti VIP o clienti abituali.

Infine, PrestaShop 8 offre una nuova funzionalità di gestione delle scorte che consente ai negozi online di gestire in modo più efficiente le scorte dei loro prodotti. È possibile impostare una quantità minima e massima per ogni prodotto, in modo da assicurarsi che ci sia sempre una scorta sufficiente per soddisfare la domanda dei clienti. Inoltre, è possibile impostare una quantità di scorta di sicurezza per assicurarsi che ci sia sempre una scorta sufficiente anche in caso di picchi di domanda.

Problema di vulnerabilità della sicurezza di PrestaShop

In questi ultimi giorni siamo stati avvisati di un problema di sicurezza che riguarda la maggior parte delle versioni di PrestaShop.

Il problema riguarda PHPUnit, incluso in diversi moduli di PrestaShop che sono stati distribuiti attraverso la loro API o con installazioni di PrestaShop.

Sebbene i problemi di sicurezza siano maggiormente presenti nelle ultime versioni 1.7 di PrestaShop, sembra che tutte le versioni siano interessate.

Esistono 4 moduli che sono stati identificati come interessati: OneClick Upgrade, Cart Abandonment Pro, PS Checkout e Faceted Search.

Gravità della vulnerabilità

Questa vulnerabilità è considerata grave: se non controlli e correggi questa vulnerabilità consentirai agli hacker di accedere al tuo server, visualizzare e / o eliminare i dati dal tuo negozio.

Un negozio senza patch può consentire a un hacker di avere il controllo totale del tuo negozio, incluso l’accesso alla scrittura di file e l’accesso al database.

Sono stati già identificati un paio di bot che scansionano attivamente gli elenchi dei siti PrestaShop noti per la vulnerabilità.

Verificare se il proprio shop è vulnerabile

Bisogna prima di tutto controllare i propri moduli per individuare l’eventuale presenza della cartella “vendor” all’interno di essi. Se è presente un’altra cartella nominata “phpunit”, questo modulo potrebbe rendere il sito vulnerabile e consentire ad un malintenzionato l’accesso ai files del tuo shop e il caricamento di malware.

Proteggere il proprio shop

Solo alcune versioni di PHPUnit sono vulnerabili: in ogni caso è possibile cancellare in tutta sicurezza la cartella /vendor/phpunit da qualsiasi modulo senza comprometterne il funzionamento.

Questa operazione non esclude che il proprio shop possa già essere stato compromesso.

Scoprire se il proprio shop è stato compromesso

Questa vulnerabilità è di tipo RCE (remote code execution): un malintenzionato ha la possibilità di eseguire codice PHP arbitrario sul tuo negozio: questo permette la modifica / la aggiunta / l’eliminazione dei files sul tuo server.

Bisogna controllare la data di modifica dei files e prestare attenzione alla presenza di eventuali files che sembrano avere dei nomi “anomali” non riconducibili ad una installazione standard di Prestashop.

WordPress Bug

Sicurezza WordPress: rimossi tre plugin con backdoor

Nel mese di dicembre 2017, WordPress.org ha eliminato tre plugin potenzialmente pericolosi, perchè presentavano delle backdoor per inserire contenuti non voluti nei siti WordPress.

Questi tre plugin, quindi, non si possono più scaricare dal repository ufficiale e non risultano più nelle ricerche di WordPress.org.

I tre plugin sono:

Il mio consiglio è quello di controllare i vistri siti web WordPress e, nel caso in cui fosse installato uno di questi plugin, rimuoverlo il prima possibile, verificando che non siano già stati inseriti dei link tramite la backdoor.

Questi tre plugin sono stati aggiornati dai rispettivi sviluppatori, al fine di rimuovere le backdoor: tuttavia, essendo stati eliminati dal repository ufficiale di WordPress.org, non verranno più aggiornati e supportati in futuro.

Per evitare spicevoli situazioni, consiglio sempre di tenere monitorato il proprio sito WordPress e impostare un backup automatico.

“Errore di pagamento” PayPal in alcuni ordini all’interno di PrestaShop

In alcuni e-commerce realizzati con PrestaShop 1.6 può verificarsi un problema: alcuni ordini conclusi con successo, presentano lo stato di “Errore di pagamento”, sebbene il pagamento tramite PayPal sia andato a buon fine.

Questa discrepanza è di solito associata ad un’altra incongruenza: l’importo ricevuto sul conto PayPal differisce di qualche centesimo dall’importo dell’ordine PrestaShop.

Di base, il problema è determinato dal metodo di arrotondamento di alcuni decimali effettuato da PrestaShop che risulta diverso da quello effettuato da PayPal (che poi invia la conferma di pagamento al modulo di PayPal di PrestaShop).

Per risolvere questo problema, bisogna impostare correttamente i parametri di arrotondamento all’interno di PrestaShop.

Nel backoffice di PrestaShop, navigare in Preferenze > Generale e impostare i seguenti parametri:

  • Modalità arrotondamento: “Arrotonda per eccesso quando si è alla metà (consigliato)”;
  • Tipo di arrotondamento: Arrotonda ciascun articolo;
  • Numero di decimali: 2.

Seguendo questa configurazione, non comparirà più questo fastidioso errore di incongruenza tra PrestaShop e PayPal.

Nota di Sicurezza per il tema “Avada | Responsive Multi-Purpose Theme”

Di recente è stata rilasciata una nota di sicurezza da parte del sito web Envato che informa su una vulnerabilità XSS e CSRF in Avada WordPress Theme nelle versioni precedenti alla 5.1.5 (versioni rilasciate prima del 4 Aprile 2017).

La versione 5.1.5 è quindi una release di sicurezza per tutte le precedenti versioni per le quali è fortemente raccomandato l’aggiornamento immediato, per i siti che utilizzano questo tema.

Il team Avada ha lavorato con il team ThemeFusion (creatore del tema Avada) per risolvere questa vulnerabilità, che è stata risolta nell’ultima versione del tema e disponibile per l’aggiornamento.

Cosa Fare

Per mettere in sicurezza il proprio sito, bisogna aggiornare all’ultima versione il tema Avada, il prima possibile.

Prima di fare l’aggiornamento è consigliato di fare un backup del sito.

  • Per aggiornare il tema manualmente, scaricare l’ultima versione del tema dall’ account Envato Market con il quale si è eseguito l’acquisto e reinstallarlo nel proprio sito.
  • In alternativa, per aggiornare il tema tramite l’Envato Market API, installare e attivare Envato Market WordPress plugin. Una volta attivato, cliccare sula voce di menù “Envato Market” nella Dashboard di WordPress e connettere l’API per ricevere una notifica di aggiornamento nel dashboard.

Per avere la conferma di avere aggiornato il tema con successo, navigare nel dashboard di WordPress alla voce Appearance > Theme, selezionare il tema Avada e assicurarsi che il numero della versione sia 5.1.5 o superiore.

Google “forza” il passaggio ad HTTPS con Google Chrome

In Search Console ti è arrivata una notifica da parte di Google che ti avverte che il tuo sito è poco sicuro? Se la risposta è si, molto probabilmente:

  • hai un sito un sito internet e-commerce o con dei form di login / registrazione che richiedono la password;

  • il tuo sito non gira su HTTPS .

Già da Settembre 2016, Google aveva annunciato sul suo blog di voler rendere la propria rete più sicura, segnalando, attraverso il browser Google Chrome, i siti che raccolgono password o dati sensibili (carte di credito), e che non usano l’https.

L’annuncio si è rivelato realtà nel Gennaio 2017 con l’ultimo aggiornamento del browser Google Chrome: i siti in questione vengono classificanti come “Sito non sicuro” (questa scritta, compare nella barra dell’URL, sulle pagine considerate non sicure).

Questa classificazione riguarda principalmente i siti e-commerce, che sono quelli che utilizzano maggiormente le registrazioni degli utenti e le pagine carrello di pagamento.

Google ha dichiarato, inoltre, che l’HTTPS è considerato un fattore di posizionamento (SEO) per quanto riguarda le sue ricerche.

Come risolvere questo “problema”? Ovviamente, passando il sito su HTTPS!

Come passare un sito da HTTP a HTTPS?

Prima di tutto bisogna installare un certficato SSL sul server, che viene richiamato a ogni visita del sito.

Alcuni servizi di hosting forniscono i certificati gratuitamente. Altri a pagamento, a seconda del certificato richiesto. Bisogna quindi verificare con il proprio hosting qual è il certificato più adatto per il proprio sito ed eventualmente acquistarlo.

Una volta installato il certificato bisogna seguire una serie di operazioni (che possono essere diverse a seconda del sito web) per attivare l’HTTPS, ridirezionare le richieste, verificare i link, aggiornare gli strumenti di analisi, verificare i servizi esterni, fare i test, stando attenti a non andare a intaccare il SEO del sito.

Per questo motivo, consiglio di far fare il passaggio da HTTP ad HTTPS a un professionista. Sono da evitare le soluzioni fai-da-te se non si posseggono le conoscenze tecniche.

PrestaShop: Le Modifiche Dei Prodotti Non Vengono Salvate

Con l’aggiornamento dei browser alle ultime versioni, è stato riscontrato un problema con PrestaShop per quanto riguarda i prodotti del catalogo nel backoffice: cliccando sul pulsante “Salva e rimani” o “Salva”, le modifiche non vengono salvate.

Questo problema è dovuto al fatto che PrestaShop usa delle chiamate Ajax deprecate e non più supportate dalla maggior parte dei browsers aggiornati alle ultime versioni (Chrome, Firefox, Safari, Internet Explorer, Opera, etc.).

In attesa del rilascio di una patch che risolva questo problema, le soluzioni provvisorie sono:

  • Cliccare direttamente sul testo “Salva e rimani” o “Salva”, e non sull’icona;
  • Usare una versione non aggiornata del browser;
  • Usare un browser come Yandex, che non presenta questo problema;
  • Fare una modifica del codice:
    • Seguire il percorso del seguente file:

      PrestaShop/admin/themes/default/template/controllers/products/helpers/form/form.tpl

    • Rimuovere o commentare queste righe di codice:

      submitHandler: function (form)

      { form.submit (); },


[AGGIORNAMENTO 9.11.2016]

E’ stata rilasciata la patch per risolvere questo problema, quindi le soluzioni possibili sono 2:

  1. Aggiornare PrestaShop alla versione 1.6.1.9
  2. Modificare manualmente alcuni files (http://build.prestashop.com/news/prestashop-1619-maintenance-release/)

Soluzione dell’errore “Fatal error: allowed memory size of […] bytes exhausted” con Backup DB di PrestaShop

Stai avviando il backup del database del tuo negozio PrestaShop (Parametri avanzati > Backup DB) e ricevi il seguente errore: Fatal error: allowed memory size of […] bytes exhausted […]: in questo articolo ti spiego come trovare soluzioni alternative a questo problema.

Questo errore è dovuto al fatto che il database che stai cercando di “backuppare” ha dimensioni abbastanza grandi.

Ciò può avvenire quando lo shop è ormai online da molti anni (ed è quindi “cresciuto”) e il valore del memory_limit del file php.ini del tuo hosting, è troppo basso.

La soluzione è quindi quella di aumentare questo valore.

Spesso, però, soprattutto se il tuo sito è ospitato su un hosting condiviso, questo valore può essere aumentato fino a un certo limite. Questo limite potrebbe essere inferiore al valore che serve per ovviare il problema illustrato sopra.

Ad esempio, può essere impostato fino ad un massimo di 250MB. A noi però potrebbe servire a 512MB per eseguire il backup.

Se non si vuole spostare il sito su una soluzione hosting VPS, Cloud o Server dedicato (dove la modifica di questi valori può essere fatta a nostro piacimento), l’unica soluzione è eseguire il backup del database in modi alternativi.

L’alternativa più semplici sono:

  • fare il backup tramite il servizio di backup dell’hosting su cui è ospitato il sito. Deve essere fornito dal provider ed è incluso nel piano di hosting);
  • fare il backup tramite il pannello phpMyAdmin, messo a disposizione dal nostro hosting. Dopo aver selezionato il database, basterà esportarlo (per istruzioni più dettagliate, basta fare una semplice ricerca su Google). Se il database è molto grande, però, il pannello impiegherà un pò di tempo per fare il backup del database, poichè il database deve essere scaricato dal browser con cui accediamo al pannello.

Backup del database tramite SSH

L’alternativa da “smanettori”, invece, è usare SSH.

SSH (Secure SHell, shell sicura) è un protocollo che permette di stabilire una sessione remota cifrata tramite interfaccia a riga di comando con un altro host di una rete informatica (definizione di Wikipedia).

Prima di tutto, devi connetterti al server: necessiti dell’indirizzo IP del server, di uno username e di una password. Questi ultimi due valori te li fornisce il tuo provider di hosting, dopo esplicita richiesta di attivazione della connessione SSH.

Ovviamente hai bisogno di un client di “riga di comando” (Command Line) che per Mac può essere il Terminale (integrato nel sistema operativo), mentre per Windows può essere Putty.

$ ssh username@[server-ip] -p [porta-del-server]

Se è la prima volta che ti connetti, ti comparirà il messaggio Are you sure you want to continue connecting? : scrivi yes e clicca Invio; ti verrà chiesto di inserire la password di login SSH: dopo averla inserità sarai connesso al server tramite SSH.

Ora puoi esportare il database con il seguente comando:

$ mysqldump -u [username] -p [nome_del_database] > [nome_del_tuo_file_di_backup].sql

Devi sostituire i valori nelle [parentesi] con le tue informazioni personali.

Questo comando creerà un file che è un backup completo del tuo database. Devi navigare in una cartella appropriata e poi lanciare il comando, al fine di creare il file in quella specifica cartella.

Per scaricare in locale il file di backup appena creato, puoi accedere via FTP al server, navigare nella cartella dove l’hai creato e scaricarlo da li.

Problema delle Statistiche delle Vendite e degli Ordini che Scompaiono nel Back-office di PrestaShop

Problema: le statistiche delle vendite e degli ordini non vengono registrate nel back-office di PrestaShop: ti spiego perchè questo succede e come risolvere questo problema.

Quando si esegue una nuova installazione di PrestaShop, di default è attiva la fatturazione nelle impostazioni dello shop.

Questo significa che per ogni ordine convalidato viene generata una fattura.

Spesso, però, la fatturazione non è necessaria, soprattutto per i negozi che eseguono il corrispettivo delle vendite a fine giornata. Questi negozi, quindi, non emettono la fattura per ogni singolo ordine che ricevono.

In questo caso, si può tranquillamente disabilitare la fatturazione seguendo il percorso Ordini > Fatture >Opzioni di Fatture: Attiva fatturazione NO.

Qui sorge il problema: la generazione delle fatture determina la registrazione dell’ordine convalidato all’interno delle Statistiche delle vendite nel back-office di PrestaShop: questo significa che, nel momento in sui si va a disabilitare la fatturazione, gli ordini effettuati non vengono registrati nelle Statistiche.

Cosa si può fare per aggirare questo problema? La soluzione è abbastanza semplice: si attiva la fatturazione e si va a modificare in Traduzioni > Traduzioni PDF la voce “Fattura” sostituendola con “Distinta d’ordine”: in questo modo le statistiche degli ordini funzionano e non ci sono “implicazioni fiscali” per la generazione delle fatture.

Creare Backup Automatici del Database di PrestaShop

Tutti sappiamo che avere dei backup regolari del proprio sito è una cosa importantissima nel caso in cui dovesse succedere qualcosa che richiede un ripristino dei dati recenti: in questo articolo ti spiego come automatizzare il processo di backup del database.

Per effettuare un backup “manuale” del database del proprio sito PrestaShop dal back-end, basta seguire il percorso Parametri Avanzati > Backup DB e cliccare sul pulsante Crea un nuovo Backup: il backup comparirà nella lista sottostante dalla quale potrà essere scaricato.

Per automatizzare questa operazione a intervalli regolari di tempo è richiesto uno script e la creazione un processo cron job.

Prima di tutto bisogna creare lo script di backup.

Teniamo in considerazione che quando si clicca nel back-office sul pulsante per fare il backup, esso richiama semplicemente il metodo add() sull’istanza dell’oggetto PrestaShopBackup.

Prima di tutto creiamo nella root del nostro sito un file che chiameremo prestashop-backup.php .

Nel file includiamo il seguente codice nei tag php:


//Inizializziamo PrestaShop
include(dirname(__FILE__).'/config/config.inc.php');
include(dirname(__FILE__).'/init.php');


//Aggiungiamo un livello di sicurezza
$key = 'latuapassword';


if(!Tools::getValue('k') || Tools::getValue('k') != $key)
die('unauthorized');


//Definiamo la costante della cartella admin, se non è definita
if(!defined('_PS_ADMIN_DIR_'))
define('_PS_ADMIN_DIR_', getcwd().'/latuacartellaadmin');


//Eseguiamo lo script
$backup = new PrestaShopBackup();
if($backup->add())
die('success');
else die('error');

Ricordiamoci ovviamente di sostituire ‘latuapassword’ con una propria password e ‘/latuacartellaadmin’ con la propria cartella admin.

Per testare manualmente questo script, bisognerà digitare l’url completo del proprio sito + /prestashop-backup.php?k=latuapassword nella barra degli URL del browser e cliccare invio: aggiornando la pagina Backup DB del back-end, vedremo comparire nella lista il nostro nuovo backup.

Ora che lo script è pronto, non serve altro che creare il cron job nel pannello del proprio hosting e impostarlo all’intervallo che si vuole.

Puoi scaricare il file dello script al seguente link GitHub.

  • 1
  • 2
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy